Frutta, verdura e yogurt greco: dolcezza, acidità e cremosità per questa ricetta a base di quaglie in cui Morgan ci stupisce con abbinamenti fuori dal comune. Per palati che amano lasciarsi stupire, che vogliono sperimentare nuovi abbinamento e si fanno trasportare dalla creatività in cucina.
La scelta non poteva che ricadere sulla Giardiniera di Giovanni, quella che vanta la combinazione più originale e un gusto che cambia nell’anno, con ingredienti che variano con le stagioni e verdure inusuali completate dalla dolcezza della frutta, pere e mele. Un esempio? Topinambur e sedano rapa in autunno e inverno, peperoni trombetta e cetriolini o asparagi verdi in estate.

Le quaglie dorate, il Giovanni, lo yogurt greco e i lamponi

Ingredienti per 2 persone
4 quaglie
La Giardiniera di Giovanni
Un pizzico di curry
Fiore di sale
Pepe macinato fresco
Yogurt greco
Lamponi freschi
Olio evo

Procedimento

Pulire le quaglie e aprirle a libro.
Cuocerle in una padella antiaderente ben calda per 6 minuti per lato con un filo d’olio, poi regolare di sale e pepe e condire con un pizzico di curry. Coprire e cuocere a fiamma moderata per altri 4 minuti. Lasciare risposare la carne per qualche minuto e poi passare all’impiattamento:
guarnire il piatto con la nostra giardiniera più eclettica, quella di Giovanni che porta con sé il tocco fantasioso della frutta, aggiungere poi lo yogurt in piccole quenelle, i lamponi freschi e sopra a tutto le quaglie arrostite.
L’abbinamento? Polenta bianca arrostita, un vino bianco di struttura e in sottofondo i Depeche Mode con “Just can’t get enough”: grinta e armonia, tutto in una cena.